Vota Antonio vota Antonio

 clip_image005.gif

 Martedì 25 gennaio, ore 12.00, presso la sale riunioni scuola elementare, è convocato il Consiglio Comunale monotematico:  “Delega presidente movimento Regione Salento per deposito richiesta referendum presso la Corte Costituzionale”.  Un adempimento burocratico dovuto, a fronte di quella stravagante pretesa di dividere la regione Puglia costituendo una imponderabile Regione Salento.

clip_image0021.jpg

 Ma siccome si avvicinano le lezioni, il vota Antonio ricomincia con il suo megafono a urlare le sue verità.  Ecco due strombazzate locali, e una denuncia sul marciume nazionale dilagante.

   immagine0014-001.jpg  immagine-015.jpg   immagine0014-002.jpg

 Personale opinione politica sui volantini:

  Per quanto concerne il volantino del PD, c’è poco da ribadire o confutare, si tratta di una moderatissima  denuncia del danno morale che il comportamento del Primo Ministro Berlusconi sta causando  ai danni di un’intera Nazione.  Il comportamento degradante  di Berlusconi, luce degli occhi dei  berluschini, ossigeno puro per tutti i furbi e furbetti  nazionali,  linfa vitale per tutti i bordelli nazionali, sta trascinando nel fango e nel ridicolo un’intera Nazione. Tanto che, ormai, per i giornali, riviste e televisioni,  tira più un pelo della Ruby che la distruzione economica dell’Italia, infatti poco o niente si affronta questo problema di particolare gravità.  Nazione, la nostra  invece, fatta di decine di milioni di uomini e donne che si alzano presto la mattina per andare a lavoro e vanno a letto la sera presto a dormire, a differenza delle sue escort, qualche volta anche minorenni, con le quali si fa sollazzare come un vecchio e libidinoso e sporcaccione. Senza mai dimenticare però, che questo casino, non è nato perché il suo comportamento privato è disgustoso, eh no! È che ha commesso due gravi reati, stando alle informazioni. Reati per i quali moltissimi sono nelle patrie galere. Altro che giudici comunisti! E’ lui un inquisito che sfugge continuamente ai giudici realizzando leggi su misura per se e per la sua famiglia! Ecco, se affrontasse i giudici come un comune cittadino, ne uscirebbe almeno pulito quanto quel Totò Cuffaro, esponente siciliano della sua cordata.

Il volantino dell’azzurro popolare, non fa altro che aumentare la portata delle sue denuncie gravissime, già pubblicate (e da me puntualmente ripubblicate su questo sito e potete rivedere), una prima volta il 23/12/2010, e con ulteriore volantino nel  16/1/2011. Anche questo non fa altro che rincarare la dose delle accuse tutte da dimostrare.  Si, fa parte della natura umana  pensare male delle persone alle quali non vogliamo bene  e, peggio ancora se cercano addirittura di metterci i bastoni  tra le ruote. Ma tra il pensare e il dire, occorrerebbe contare fino a cento. Avrà contato fino a cento il sig. S. Perrone?  Chi vivrà vedrà!

Il volantino del PDL invece punta il dito sull’amministrazione comunale denunciandone la vocazione  di casarano-dipendente. Cita la centrale a bio-masse che non si fece, l’impianti fotovoltaici che se ne  stanno facendo anche troppi e senza né garanzie né ricadute economiche sul comune, infine, altro nota dolente, il campo di calcio sembra a suo parere sia più a disposizione del Casarano calcio, che dei ragazzi di Collepasso.

Già, a quando i regolamenti comunali per il fotovoltaico e per la gestione del campo sportivo?

Che dire? Amministrazione, questa, certamente lontana dalle mie aspettative, e quindi non posso essere politicamente clemente. Ma, osservando le varie scuderie politiche collepassesi, i loro comportamenti attuali, i loro appetiti, nonché il loro trascorso da amministratori…

Gaetano paglialonga

Collepasso, 24/1/2011

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *