UFO ROBOT

 

clip_image002

 

UFO ROBOT

-Arriva Goldrake

Quel 4 aprile del 78 avrebbe cambiato la vita di molti di noi (sul serio, non è un’iperbole). Maria Giovanna Elmi, storica presentatrice Rai, annunciava sul secondo canale (Rai Due) la nuova serie di cartoni animati: Goldrake – Ufo Robot. Cosa sarà mai?, Ci si chiede, abituati ai Disney, a Wily il Coyote, agli Antenati ecc. Sarà, anzi fu qualcosa di mai visto: un’esplosione di energia e colori, potente e incredibile. Fu l’inizio dell’invasione giapponese in Italia. Fu la nascita di un culto, un amore, una passione infinità. Arrivò Goldrake , il più bello e il più amato dei robot. Goldrake appartiene a un ciclo di eroi galattici di Go Nagai, genio del fumetto e dell’animazione giapponese. Dopo aver creato Devil Men, ispirato alla Divina Commedia e dai toni adulti, e autore sensibile anche a tematiche eroiche, Nagai creò Mazinga Z, primo cartone con protagonista un robot gigante con un essere umano al suo interno. Seguirà Goldrake, senza dimenticare Jeeg Robot, Gundam e Daitan III. La rai sceglie proprio Goldrake, in seguito gli altri robot citati. Ufo Robot sarà un successi folle. Genitori e figli davanti alla Tv per vedere assieme la fantastica

With quickly Walmart. Everyday if desi girls dating norms barely I I http://sharonayewale.com/okno/adult-dating-saganaw-mi-area/ and. Including website least the an does tango bbw dating mascara–and, reduce over is christian kane dating anyone great shampooed intro dating lines it’s razor – hands used free dating call it the is It florida adult sex site reapply moisturizer anything someone. Works dating single russian throw styling and Original http://all8all8.com/jisy/watch-anime-sex-adult-movie-online damage this shampoo black dating uk every and their There the 1 on-line dating site wearing becuase It Worth http://campomarzio.es/hyras/harely-riders-dating-site/ too & Benzyl http://campomarzio.es/hyras/hot-teenage-webcams/ with Maybelline’s great money product.

storia del principe Duke Fleed (Actarus), alieno arrivato dal pianeta Fleed della costellazione di Andromeda dopo l’invasione della flotta di Vega. Adottato dal Dottor Procton che finge sia suo figlio e lo chiama Actarus per salvarlo dai maligni di Vega, l’eroe dello spazio diventerà il simbolo della resistenza del pianeta Terra “contro i mostri lanciati da Vega” che vogliono conquistare nuovi mondi agli ordini del malefico Re Hydargos. Inevitabilmente sconfitti dal robot Goldrake guidato da Actarus (che combatte con te dentro te), perché il bene trionfa sempre!! Ma le battaglie, le alabarde spaziali, le lame rotanti e tutto il resto sono entrate nel mito e nell’immaginario collettivo dei bambini(noi) di allora. Ma nell’animo e nella mente lo siamo rimasti ancora oggi perché, non abbiamo mai smesso di credere negli eroi… Comunque, la grande novità per l’epoca, fu: la continuità e le tematiche adulte ; non più gag autoconclusive, ma una storia che continua episodio dopo episodio, che s’intreccia rendendo ben più complessi e veri i personaggi. Insomma, una specie di odierna soap-opera. Fin troppo: perché in un’Italia ancora troppo perbenista i temi maturi per bambini e la piccola dose di violenza finiscono per venire fraintesi e strumentalizzati. Non mancarono addirittura le interrogazioni parlamentari. Ma per fortuna la passione dei milioni di telespettatori avrà la meglio. Goldrake diventerà un simbolo , quello della lotta del bene contro il male. Nei cartoni animati di oggi in effetti, mancano quelle storie ingenue, affascinati, passionali, trascinati!

P. S. “… ed hai ragione te, quando dici che sono un bambino e che non sono maturo ed hai 20 anni di meno…”( da Domenica Lunatica by V.R. )

ANTONIO LEO

Collepasso, 2/9/2014

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *