Tra fuori gioco, corner, falli e rigori…

clip_image015.jpg 

Mannaggia a me!!!  Non riesco a spiegarmi tutti i risvolti di questa dannata diatriba su, campo di calcio, squadre di calcio, calciatori, dirigenti, allenatori, massaggiatori, tutti in rotta di collisione l’un contro l’altro. Invidia?  Rancore?  Certo è che con tutto il fango che schizza…  ci fosse almeno in palio la coppa dei campioni!!!

                Altra nebbia? Non riesco a distinguere chi lo fa per il sano piacere di giocare a pallone, per il sano orgoglio di dirigere e/o allenare una squadra, dall’insano utilizzo a fini tutt’altro che sportivi. Come  allontanare quell’idea cattiva che la cabina elettorale in campo come “lu Scursone Salentino” (di Daniele Malerba) ha immaginato e disegnato? Che lo spirito sportivo rischia di finire intossicato da veleni  in questa cattiva diatriba, lo si capisce da “richiami  a carte bollate” e contumelie varie che ormai rimbalzano da un capo all’altro delle squadre contrapposte che, purtroppo, pare stiano coinvolgendo anche i ragazzi.

Per questi nostri giovani, per questi ragazzi, penso sarebbe il caso di assumerci il fastidio e domandare al nostro Sindaco dott. Vito Perrone, perché mai non  presta più attenzione a questi giovani, perché l’Amministrazione non li agevola, perché non ritiene valido e opportuno un vero e proprio investimento nei loro confronti? Cioè, investire qualche risorsa comunale su questi giovani, su questa attività sportiva, sapendo bene che non dispongono di mezzi finanziari, nè gli sponsor si dimostrano generosi  in modo particolare in questo periodo di crisi economica. Diverso approccio si consiglierebbe se si trattasse di professionisti retribuiti.

                Questa condizione mi spinge a porre un paragone che rivolgo volentieri al sig. Sindaco: perché per gli anziani si investe giustamente in locali, spazi autogestiti e in vacanze climatiche parzialmente retribuite con fondi della comunità, mentre per i giovani non si trova neanche un euro? Neanche una cantina o un sottoscala? Anzi, si fanno fare dei salti mortali a questi ragazzi per trovare i pochi euro… Hanno forse più diritto gli anziani dei giovani ad avere una buona qualità della vita?

Da parte mia, e dall’alto dei miei capelli bianchi, mi permetto di invitare il sig. Sindaco ad assumere d’ora in avanti qualche attenzione in più operando in modo tale affinchè nessuno assuma atteggiamenti da “azzeccagarbugli” e/o da “bravo”, e se mai ci fosse, ponga rimedio.  Infine voglio ricordare a tutti che, proprio grazie a queste frequentazioni sportive, e all’inevitabile disciplina che comporta, questi ragazzi, rischiano  molto meno di altri giovani di cadere nel terribile tunnel delle droghe. Questo, essendo  interesse tangibile della comunità è (a mio modesto avviso) dovere di un’Amministrazione agevolarne tutti gli aspetti. E conoscendo la sensibilità del Sindaco, penso che dedicherà più attenzione facendosi carico del problema e agirà senz’altro con trasparenza e imparzialità tra le diverse squadre.

F.to gaetano paglialong☭

Collepeasso, 13/1/2011

                  

  1. amore per il calcio vero 18 gennaio 2011, 13:06

    caro gaetano per chi ama il calcio nn esistono paragoni se è una partita di coppa o una di terza..quando uno entra in campo ..inizia tutto li ..inizia la partita…quindi in qualsiasi categoria si gioca nn vale più ..entra la voglia di giocare di mettersi in evidenza di vincere…di portare la sua squadra il più in alto possibbile….questo è amore per il calcio……da un paio di domeniche sta succedendo..che le cose nn vanno come devono andare per colpa nostra per colpa della sfortuna per colpa dell albitro…per colpa della politica…purtroppo…questi momenti si devono superare…domenica scorsa i titolari della mia squadra erano tutti ammalati..quindi nn ti dico…. tutti come stavamo…. già venivamo da una partita sfortunata e già ne arrivava un altra….ma il bello che quando meno te l aspetti ecco altri ragazzi che sostituiscono i loro titolari..che entrano in campo e si dimostrano all altezza..lottano giocano alla grande..quando l albitro sbaglia…”non è la prima volta” e i ragazzi lo accettano…quando vedi che un ragazzo che si mette a piangere dopo un rigore sbagliato ..perchè non ha fatto gaol per la sua squadra …bee gaetano questo è amore per il calcio ..e chi sta dentro come me già è appassionato ..non può altro che innamorarsi di questo calcio…nostro…senza essere da coppa campioni.. la politica non deve entrare in questo mondo….anche se la hanno fatta entrare…la politica è troppo furba…perchè questo calcio ..pulito ..non deve essere rovinato..e lo si sta rovinando……il nostro sindaco ..è la persona più adorabile che possa esistere ..ma è troppo condizionata da chi ha bisogno di politica..furba e maligna…se finalmente questo calcio nn lo vedrà… con gli okki di qualcun altro…lo riuscirà a salvare.. …..ma se non la vede cosi .. verrà distrutto tutto quello che si è fatto fino adesso…per i giovani il calcio è tutto qua da noi….per la politica sono solo giocattoli da utilizzare ….solo nel periodo di elezione..cerchiamo di cambiare ste cose…

    Reply
  2. X l’amore per il calcio.
    tu hai messo in risalto una mia battuta sicuramente non tanto felice, quella sulla coppa dei campioni. Capisco e accetto la lezione. Capisco e trovo bello sapere che i ragazzi sono veramente impegnati a dare il meglio di se stessi. Mo’ te becco a te. La politica non è quella che tu vedi e racconti. la politica può essere l’arte del possibile, oppure l’arte dell’inganno. Dipende se sei disposto a metterti al servizio oppure ti servi della politica. Il sindaco non so se riterrà opportuno e/o necessario intervenire per migliorare l’aria, l’ambiente, insomma i rapporti tra le diverse squadre. Io ci ho provato vedremo se produrrà qualche cosa il mio intervento. Infine, se non vincete, se qualche volta va storto qualche cosa, non deve essere motivo per demoralizzarsi, appunto perchè non state giocando per la coppa dei campioni, o per un premio partita che vi cambierà la vita. state giocando per il piacere di giocare, comunque auguri per il futuro, ciao gaetano

    Reply

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *