TERREMOTO

 

 

Litfiba-terremoto

-43° DISTRETTO ROCK

Amo il rock, musica passionale che muove il fisico, la mente, libera il cervello dalle tue nevrosi, perchè è più nevrotico del tuo esaurimento. E’ una meraviglia il rock, perché entra in circolo. E’ maturato, negli anni, anche invecchiato, a volte male. Ma rimane il suo spirito. Non puoi farne a meno. La musica è taumaturgica. Un mistero incredibile. I suoi silenzi , le pause. Il rock è una religione, davvero. Il rock viene dalla pancia, dalle viscere, dal fegato spappolato. Non ha mediazioni, non è a tavolino. Il rock è il parto difficile di un brano che, lento o veloce, energico o ballata, racconta la tua vita e ti scarica.

-COLPO DI CODA

Quasi 20 anni non sono uno scherzo per una rock band nelle cui vene scorre il sangue alternativo. Frutto ormai consolidato del mondo “indie”. I Subsonica, sono diventati uno dei gruppi più in vista, più inventivi, più effervescenti, più accreditati e più credibili oltre che più seguiti del rock nazionale. Una posizione conquistata sul campo concerto dopo concerto, tour dopo tour, disco dopo disco, canzone dopo canzone. Ed ora sta per aprirsi un nuovo capitolo, che parte da un album ambizioso e curatissimo, che si propone di interpretare il senso di smarrimento che il Paese e in particolare i ragazzi stanno vivendo di questi tempi. Al disco seguirà l’inevitabile tour nei palasport. Proprio in queste settimane la band torinese sta scaldando i muscoli , allenandosi musicalmente e scegliendo il materiale che farà parte dei Live. Sarà uno spettacolo  ambizioso, con musica da ascoltare ma anche da ballare. Senza dimenticare i contenuti di un disco che vuole intercettare le ansie del momento. La crisi che sta picchiando duro e un senso di inadeguatezza che  soprattutto le giovani generazioni vivono. Dunque, l’invito ad avere una reazione. Insomma, la promessa è quella di un impatto vistoso, anche se giocato sul risparmio energetico usando soltanto i led come già fanno i Radiohead. L’impatto scenico quindi, sarà molto importante con strutture che usano le luci a  led e che saranno parte dell’effetto luminoso che permetterà di proiettare immagini anche sui corpi. L’ora del debutto è vicina.

-LAMBRUSCO, ROSE, COLTELLI E POP CORN

Scorrendo le pagine della leggenda, si conferma che la priorità dei gruppi rock è etilica, con specifiche di qualità e quantità. Per gli AC/DC vino bianco, rosso, whisky, pacchi di cartine e tabacco. Per Iggy Pop un fiume di alcolici e superalcolici. Per i Black Sabbath sigari cubani e Wodka Absolut. Vasco esige una bottiglia di Jack Daniels per lui e birre per gli altri del gruppo. Gli Iron Maiden hanno un menù che cambia a colazione, pranzo e cena, sempre comunque innaffiato da vino bianco, whisky e birre. I Litfiba non sono meno viziati, Piero Pelù vuole bibite energetiche Red Bull, rum e cibo messicano questi ultimi importati dall’America (e qui è dura farli arrivare freschi). Ligabue mischia lambrusco e pop corn. Milleduecento bottiglie del miglior whisky di annata erano state ordinate dai Rolling Stones nel 1989. Insomma, senza il rock, l’industria dell’alcol andrebbe a rotoli. Salvo in alcuni casi: mister Bob Dylan molto elegantemente mette in cima alle necessità frutta fresca e cioccolata calda, mentre Bono degli U2 spizzica humus di ceci e beve solo acqua delle isole Fiji che si dice sia la migliore acqua in bottiglia. A confronto del resto andando indietro nel tempo I Beatles con qualche Coca Cola  e Elvis che ordinava prima del concerto dieci bibite non alcoliche e acqua brillano per moderazione e pur essendo datati non si capisce se le bizze successive siano arrivate poi con la gloria.

F.to Antonio Leo

Collepasso, 21/10/2014

  1. IL rock ci strega perchè non si lascia catturare. E’ un’entità viva e spudorata, che ti scivola dalle mani, perchè solo così può entrarti sottopelle. Il senso del rock, la sua inarrivabile grandezza è in quella nota lì, cantata da quella voce lì, con quella parola lì,con quell’arrangiamento lì, con quella produzione lì. Punto. Spiegarlo razionalmente è esercizio inutile. Il mistero del rock così come della sua forma, è il fascino di questa musica indefinibile!

    Reply

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *