SULLA PROPOSTA DI BERSANI, ECCO FERRERO, SEGRETARIO P.R.C.

ferrero.jpg

 PAOLO FERRERO, SEGRETARIO NAZIONALE DEL  PART. RIF. COM.

ASCA) – Roma, 26 ago – ”Condivido in pieno la proposta di Bersani di dar vita ad una alleanza democratica per sconfiggere Berlusconi”. Lo dice il segretario nazionale del Prc/Federazione della Sinistra, Paolo Ferrero, in merito all’ipotesi avanzata questa mattina su un quotidiano dal leader del Pd. ”Non si tratta solo di cacciare un governo mefitico, ma di ricostruire il quadro democratico del paese – afferma Ferrero – Questa alleanza deve porsi l’obiettivo di uscire definitivamente da questa sciagurata seconda repubblica e cementarsi attorno alla difesa e al rilancio della Costituzione, al varo di una legge elettorale proporzionale, alla giustizia sociale. Si tratta dell’unica strada per sconfiggere una destra populista antioperaia e pericolosa per la democrazia”.”Bersani propone poi la costruzione di un nuovo Ulivo che si caratterizzi a partire da un comune programma di governo – continua il leader del Prc – Viste le divergenze politiche e programmatiche, non siamo interessati a questa prospettiva e alla partecipazione al governo. Il nostro progetto politico non e’ un nuovo Ulivo, ma quello di unire tutta la sinistra di alternativa”. ”Questa diversita’ di progetti politici non toglie pero’ nulla alla necessita’ che tutte le forze democratiche si presentino unite alle prossime elezioni – conclude Ferrero – Sulla base di questa proposta occorre quindi lavorare da subito e unitariamente per la cacciata del governo Berlusconi

Proposto da G.P.

Collepasso, 30/8/2010

 

 Sulla posizione di Ferrero, sopra riportata, Bersani ha concesso  una intervista alla giornalista Laura Pertici per “La Repubblica” di martedì 31, la quale ha posto a Bersani la seguente domanda: ” La litigiosità è stato il tratto distinto nonchè il killer dell’era Prodi. Perchè oggi dovrebbe andar meglio?”Bersani gli risponde: “Perchè lo scenario è completamente diverso. Rifondazione ha fatto un discorso onesto, escludendo qualsiasi partecipazione ad un futuro

governo. Va bene, ho detto, ma siete interessati ad un confronto vero sui temi costituzionali? Siete pronti per affrontare la battaglia per dare una linea certa al nostro profilo democratico?  Mi hanno risposto di si. Ecco, è così che intendo procedere. Il Nuovo Ulivo è una straordinaria occasione per prendersi delle responsabilità”.

 Bene, si direbbe che siamo sulla buona strada…

 Collepasso, 31/8/2010

Inserito da G.P.

 

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *