Sinistra, se ci sei batti un colpo!

clip_image009thumbnailthumbnail.jpg 

VOTA ANTONIO

clip_image002.jpg

 BATTI UN COLPO!

Sabato 5 febbraio ho assistito ad un trasloco particolare. Un moto-carro carico di arredi attraversando la piazza Dante è andato a scaricare i suppellettili al castello baronale. Qualcuno mi informava che il circolo dell’aeronautica trasferiva la sua sede nei locali del castello per gentile concessione dell’Amministrazione comunale. Per me fu come se avessi preso un pugno nello stomaco…  Perché insieme ad altri, avevo sempre immaginato di vedere il castello pullulare d’impegno sociale. Coerentemente con i valori della sinistra, avremmo fatto pullulare il castello di associazioni tipo donatori d’organi (A.I.D.O.), donatori di sangue  (A.DO.VO.S.), associazioni culturali, associazioni sportive, invece…  Spazio ai pensionati di lusso dell’aeronautica…    Ci risiamo!  Questa è l’ultima operazione in ordine di tempo che io bollo con il “Vota Antonio”.

E, così come alcuni giorni fa, nel dar conto  dell’ultimo Consiglio comunale ho difeso convinto l’operato dell’Amministrazione dagli attacchi insensati dell’opposizione di destra, allo stesso modo oggi, con altrettanta convinzione, sento il dovere di esporre tutta la mia irritazione nei confronti dell’Amministrazione per l’ennesima operazione dovuta alla ricerca a tutti i costi del consenso elettorale, del solito “vota Antonio”. E non ci vengano a raccontare che, di ben altri nobili motivi siano stati spinti. Ci risparmino almeno…!

 Fermo restando che non siamo in presenza di furfanti, come invece si possono rilevare in altre formazionima solo di fronte ad una forsennata corsa al consenso elettorale, che però ritengo, per onestà politica, dover stigmatizzare.

Ne abbiamo visti già di atteggiamenti discutibili: dalle squadre di calcio alle processioni, dalle benedizioni delle auto alle esposizioni delle madonne in piazza, dai libri in onore dei carabinieri alla sede gratis messa a loro disposizione, dagli elogi in pompa magna dei dirigenti comunali al trattamento da stracci vecchi nei confronti dei dipendenti con mansioni più modeste.

Dulcis in fundo, ecco scovare una leggina, vecchia di 38 anni, che nessuno mai si è sognato di applicare, il  Dpr 642/1972, con il quale si stabilisce che, per  volanti politici e comizi dei partiti, si applica una tassa che va dai 15 euro 30.  Una decisione  politicamente stravagante!     

C’è qualcuno capace di spiegarmi che “cazzo” c’è di sinistra in tutto questo?!

Meno male che resiste quel 25 aprile con il quale ci rinfreschiamo la memoria almeno un giorno all’anno! 

F.to gaetano paglialonga

Collepasso 7/2/2011

 

  1. LA DESTRA.
    QUESTA SINISTRA, POTRESTI VOLENDO, ALLARGARE LO ZOOM SUL PANORAMA NAZIONALE, E’ LA SINISTRA DELLA DESTRA.
    E’ QUELLA PARTE DI POPOLO CHE PARLANDO DA SINISTRA SI E’ EVOLUTA A DESTRA PER CONSERVARE QUEI PRIVILEGI E QUEI DIRITTI CHE UNA SINISTRA VERA GLI HA PRIMA GARANTITO E CHE ORA DOVREBBE METTERE IN DISCUSSIONE, EQUILIBRANDOLI, PER GARANTIRE UNA NUOVA STAGIONE DI DIRITTI ALLE NUOVE GENERAZIONI.
    DA RADICALI A CONSERVATORI: E’ ANCHE QUESTO DARWINISMO SOCIALE: COSA CREDEVI!
    ORMAI LA POLITICA, CHE DA GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA E DIVENTATA CONSERVAZIONE DELLA COSA PRIVATA, E’ POSSIBILE PRATICARLA SOLO SE INDOSSI UNA DIVISA, NON SOLO MILITARE, 0 UN CAMICE (POSSIBILMENTE DA INFERMIERE). SE SEI TITOLARE DI UNA PENSIONE CONQUISTATA SENZA LAVORARE, SONO QUELLE PIU’ RICCHE, O MEGLIO ANCORA SE ALIMENTI LA CLIENTELA DEL POLITICO CHE PER CONTINUARE A RIMANERE TALE TI RESTITUISCE DIRITTI E PRIVILIGI.
    SE SEI UN UOMO LIBERO, SE NUTRI UNA PASSIONE, SE CREDI NEI DIRITTI, SE NON SCENDI A COMPROMESSI, SEI UN “COGLIONE” E COME TALE VAI TRATTATO. PRAGMATISMO, BISOGNA DIVENTARE PRAGMATICI.
    PERTANTO CARO CIPPUTI, POICHE’ TU HAI GIA’ SCELTO DI STARE CON I “COGLIONI” COSA TI CAMBIA SE E’ QUELLO DI DESTRA O QUELLO DI SINISTRA. NELLA TUA POSIZIONE DOVRESTI COMINCIARE A SMETTERLA DI FARTI CERTE DOMANDE. HAI ETA’ E GIUDIZIO SUFFICIENTE PER COMPRENDERE CHE C’E UN’UNICA POSIZIONE CHE CONDIVIDONO: QUELLA DI DIETRO.
    DEVI DIVENTARE PRAGMATICO, ANCHE DA QUELLA POSIZIONE, E CHE “CAZZO”! NON E’ CHE PUI CONTINUARE A MUOVERTI E FARE CASINO, LA TUA POSIZIONE DEVE ESSERE SOLO SUPINA.

    PS.: C’E’ UNA COSA PERO’ CHE NON CAPISCO: SE IO (E PENSO PURE TU NON TE LA PASSI MEGLIO) SONO UN “COGLIONE”, PERCHE’ SOLO GLI ALTRI HANNO LE “PALLE”?

    FORSE DOVREMMO COMINCIARE A RIFLETTERE PARTENDO DA QUI. COSA NE PENSI?

    ANCORA: FORSE IL LINGUAGGIO USATO MERITEREBBE ALCUNE CORREZIONI DI STILE, MA SAREBBE ORA DI COMINCIARE A DARE IL GIUSTO SENSO ALLE PAROLE E DIMOSTRARE A LOR SIGNORI CHE UN INGIUSTIZIA RIMANE TALE ANCHE SE PRONUNCIATA CON PAROLE GENTILI.

    Reply
  2. Nè a sinistra nè a destra si colloca l’opportunista, pur dichiarandosi comunista o fascista. L’etichette resistono anche grazie a quel puttaniere di berlusconi, ma in realtà c’è una ressa al centro…Ti chiedi: loro hanno le palle e noi no, perchè siamo coglioni forse? non credo che si tratti di palle, penso invece al pelo sullo stomaco. Ancora darwinismo sociale? certo, sono le politiche di centro destra che le propongono, le realizzano, è sempre stato così. Ma una volta c’era una sinistra vera che lo contrastava, oggi sta passando indisturbato. ciao a risentirci gaetano

    Reply

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *