REFERENDUM 2011

 

referendum-12-13-giugno-2011-logo.jpg

Anche a Collepasso si è costituito il comitato per il SI ai referendum.

 

Un consistente gruppo di giovani si è costituito in comitato per sostenere e propagandare le buone  ragioni dei quattro SI al referendum del 12 e 13 giugno.

Questi i quattro quesiti sottoposti a referendum:

Referendum n. 1: “Modalità di affidamento e gestione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica. Abrogazione”.

Referendum n. 2: “Determinazione della tariffa del servizio idrico integrato in base all’adeguata remunerazione del capitale investito. Abrogazione parziale di norma”.

Referendum n. 3: “Nuove centrali per la produzione di energia nucleare. Abrogazione parziale di norme”.

Referendum n. 4: “Abrogazione di norme della legge 7 aprile 2010, n. 51, in materia di legittimo impedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri a comparire in udienza penale, quale risultante a seguito della sentenza n. 23 del 2011 della Corte Costituzionale”.

*****

Tre leggi, queste, che con quattro SI sulle schede dovremmo abrogate. Quattro SI per difendere l’acqua dalla speculazione; bloccare la costruzione di centrali nucleari per evitare di morire radioattivi come a Chernobyl in Ucraina prima, e a Fukushima in Giappone poi; un SI forte anche sul 4 quesito, per esprimere il diritto di essere tutti uguali di fronte alla legge. Contro l’impunità dei governanti.

C’è da sottolineare un boicottaggio da parte di tutti gli organi d’informazione (stampa e televisione) mai visto prima d’ora. Quindi alla volontà e capacità di questi giovani sono affidati sia gli interessi delle tasche dei cittadini, sia la loro salute. Un Governo, l’attuale, il quale preferisce agevolare i pochi speculatori e danneggiare la moltitudine dei cittadini onesti.

Tutto l’apparato governativo sta puntando a scoraggiare gli elettori a recarsi alle urne per votare. Se ciò accadesse, se la metà più uno degli aventi diritto al voto non si presentasse, i referendum verrebbero dichiarati nulli e le pessime leggi resterebbero in vigore.

*****

   nuova-immagine.png

 ACQUA: VOTANDO SI, SI ABROGA LA LEGGE CON LA QUALE L’ACQUA È STATA PRIVATIZZATA

 

 centrali_nucleari_italia.jpg

NUCLEARE: VOTANDO SI SI ABROGA LA LEGGE CHE PREVEDE CENTRALI NUCLEARI NEL NOSTRO PAESE.

 

 immagine33.JPG

LEGGI AD PERSONAM ALTRO CHE LEGGITTIMO IMPEDIMENTO.

VOTARE SI PER ABROGARE I PRIVELEGI DEI CATTIVI POTENTI DI TURNO

 

 DOMANI, DOMENICA 22/5, DALLE ORE 11,30 ALLE 12, 15, SARA’ ALLESTITO UN TAVOLO CON DELLA PROPAGANDA SUI REFERENDUM  DA PARTE DEL COMITATO PER IL SI.

DALLE ORE 20,00 ALLE ORE 20,50, NEL PIAZZALE ANTISTANTE IL PALAZZO COMUNALE, COMIZIO DEL CO

MITATO PER IL SI AI REFERENDUM.

F.to Gaetano paglialonga

Collepasso 20/5/2011

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *