PRIMO VIAGGIO SU MARTE

 

clip_image003

PRIMO VIAGGIO SU MARTE

Dalla Terra a Marte; viaggio di sola andata che aspetta i primi volontari che partiranno per l’avventura spaziale verso il pianeta rosso. Il primo dei problemi, e anche quello principale, è l’eccessiva esposizione delle radiazioni atomiche solari. La durata della missione è un altro punto critico. Marte e la Terra infatti, hanno diverse orbite siderali, che fanno si che la distanza tra i due corpi celesti si accorci pressappoco ogni 22 mesi, quando le condizioni sono ottimali per un lancio spaziale con il minimo dispendio di carburante. Ma nelle condizioni attuali il costo di una missione è talmente alto(si parla di 6 milioni di dollari) da rendere antieconomica una permanenza di soli otto mesi dei primi 4 astronauti che dovrebbero partire per il 2024. Difficile trovare fondi per una seconda spedizione che sostituisca l’equipaggio in così breve tempo. Da qui la condanna a una permanenza molto più lunga. Il primo equipaggio a raggiungere il pianeta rosso dovrà entrare nei moduli ad aria pressurizzata che spedizioni precedenti avranno lasciato sulla superficie del pianeta. Dovranno montare pannelli solari che alimenteranno la base; per sciogliere il ghiaccio di superficie generando acqua e dall’acqua ricavare l’ossigeno indispensabile per la sopravvivenza. Si teme però, che lo spazio disponibile sia troppo limitato per garantire ossigeno e al tempo stesso il cibo necessario per nutrire i pionieri. Inoltre, la prolungata esposizione alla ridotta forza di gravità sulla superficie marziana sarà causa di diversi problemi di salute , primo fra tutti il calo progressivo della vista. Vale la pena rischiare cosi tanto per un’avventura dai confini ancora così incerti? L’umanità deve decidere se vuole concentrare tutte le uova in un solo paniere: la Terra, o se vale la pena di disperderci in un futuro comunque lontanissimo, su più pianeti. La seconda opzione ci darebbe maggiori probabilità di sopravvivere ai futuri e inevitabili disastri ambientali, a cominciare da quello che già adesso noi stessi stiamo infliggendo alla nostra biosfera. Gli scienziati sono convinti che dallo spazio viene la nostra storia, e nello spazio c’è il nostro futuro!

ANTONIO LEO

Collepasso, 10/11/2014

 

  1. Dallo spazio viene la nostra storia e lo stesso potrebbe essere il futuro delluman

    Reply

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *