Per la democrazia il leaderismo è virus letale.

berlusconi13180x84.jpg     berlusconi03180x134.jpg

 La politica del “faccio tutto mì!”

Con la così detta “seconda repubblica”, la democrazia che trae vigore dai partiti è stata accantonata. Alcuni partiti hanno ceduto il passo ai capopopolo; il populismo si è imposto sulla democrazia rappresentativa.

 casi51.jpg

  Il trascinatore per eccellenza in questa dissennata degenerazione della democrazia, risponde al nome di Berlusconi. Questo incallito “volpone legalizzato”, legalizzato dalle leggi che si è costruito a proprio uso e consumo, legislatura dopo legislatura, è riuscito nell’intento di berlusconizzare anche una grossa fetta dell’elettorato. Infatti, molti italiani hanno sviluppato, per colpa di questo dissennato Primo Ministro, un tale  deterioramento della coscienza sociale, un egoismo talmente primitivo,  che nella storia ha sempre anticipato grandi drammi collettivi. Oggi il problema dei veri democratici quindi, non consiste solo nel sconfiggere elettoralmente Berlusconi, ma deberlusconizzare la società, che è un progetto più ambizioso e più complicato della semplice sconfitta elettorale di Berlusconi. 

2005931.jpg

GLI AVVOLTOI SONO SEMPRE IN AGGUATO!

  C’è di che augurarsi che Fini e finiani stacchino la spina a questo dissennato Governo, e che una sana e robusta lotta di classe riparti immediatamente, prima che i problemi giudiziari del Primo Ministro trascinino la nostra democrazia in un drammatico precipizio.

F.to, G.P.

Collepasso, 2/10/2010 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *