NEL CALDERONE DELLA GROSSA CORRUZIONE

chi è secondo voi il più furbacchione?
Il politico che si lascia corrompere, o l’imprenditore che corrompe?
O è, peggio ancora, l’elettore che spesso chiede e ottiene il voto di scambio, costringendo così il politico a iniziare la sua carriera proprio partendo dalla corruzione di base popolare? Perché, un politico, se vota in Parlamento a vantaggio dei padroni i quali si arricchiscono, tutto va bene, nessuno si lamenta? Se invece “l’onorevole” pretende di fare “tantu a mie e tantu a tie” con l’imprenditore nell’affare passato in Parlamento, apriti cielo? Perché l’imprenditore può arricchirsi a spese del parlamentare, mentre il parlamentare non può arricchirsi insieme all’imprenditore? E l’elettore che lo ha votato? Non si aspetta forse da questo il favore in cambio del voto che gli ha concesso? È meno ladro l’elettore del parlamentare e dell’imprenditore? Insomma, è la Nazione che è corrotta, oppure è corrotta solo la classe politica dirigente? Avere eletto un capo del governo, il quale si è posto poi sopra ogni cosa, costruendosi con le proprie mani (si fa per dire, in realtà dai suoi avvocati e dalla sua maggioranza in Parlamento) una impunità usufruita solo dal “re sole”, conta o no ai fini della corruzione dilagante? Se lui può tutto senza dar conto a niente e a nessuno, perché noi dobbiamo essere ligi ad dovere? “Nu gghète te la capu ca mpuzzuna lu pesce?” O lu pesce gghè mpuzzunato, percè nc’è piscaturi scemi ca piscane a capi te cazzi?”
Coraggio, c’è una minoranza in tutti i settori della società, che è fuori da questi sporchi calcoli, ma conta poco. Quando saremo più onesti noi elettori, certamente cominceremo a votare per queste persone “cchiù ngarbate”, e le cose cominceranno ad andare un po’ meglio. Se ciò non dovesse verificarsi, per favore, smettiamola di lamentarci, perché questi signori li abbiamo sempre eletti noi, non sono stati inviati né dal cielo né dagli inferi.
Gaetano Paglialonga  28/12/2008

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *