Lotta tra poveri e immancabile capro espiatorio

caproespiatorio

Lotta tra poveri e immancabile capro espiatorio

Sempre così è stato e così sarà. Conoscendo la storia per averci sbirciato qua e là un tantino, ero certo che l’ennesima crisi capitalista avrebbe spostato a destra le masse e, siccome era pronto anche un capro espiatorio, non avevo dubbio alcuno: l’elettorato si sarebbe spostato a destra e i manovratori avrebbero messo gli immigrati in testa a tutti i nostri guai italici, erano perfetti come capi espiatori dei nostri guai che invece vengono da lontano, più lontano da dove arrivano gli immigrati africani.

Così come in Germania la loro crisi sfociò nel nazismo e i papaveri scelsero come capro espiatorio gli ebrei e, manco a dirlo, furono gli ebrei poveri ad essere annientati mentre gli ebrei ricchi se la cavarono, e sì, solo i soldi fanno i miracoli, mica i santi.

Forte di questa mia convinzione mettevo in guardia gli amici e quei pochissimi compagni orientati a sinistra che questa nostra giusta posizione di agevolare gli immigrati, si sarebbe ritorta contro la sinistra. Loro giustamente ribattevano che hanno tutto il diritto se non altro per tutto quello che gli abbiamo rifilato negli ultimi cinquecento anni.  Già è vero eccome e, il sottoscritto, conosce bene il colonialismo che quei popoli hanno subito da parte dei nazioni europee, compresa centinaia di anni di schiavitù. Solo che il popolino, le masse, quelle che fanno numeri grossi queste cose o le ignorano o non gliene frega niente e voteranno a destra per sgombrare il campo da tutti questi extra comunitari. E così è stato.

Il Salvini si propone come vendicatore degli oppressi, lui che non vede l’ora di farli star peggio di come si trovano adesso i poveri italiani che devono vivere con pochi spiccioli e arrivare a fine mese. E, manco a dirlo, giura che se gli immigrati africani li spedisce tutti indietro, loro, i poveri italiani, staranno meglio. E qui in contemporanea ecco l’utile idiota Di Maio che garantisce soldi a tutti i poveri, e il gioco è fatto.

Ora ha tentato, sempre Salvini, il colpo grosso con la nave “Acquarius” piena di immigrati africani bloccando i porti italiani e, fortuna per lui, la Spagna ha accettato di ospitarli e accoglierli nel loro porto di “Valencia”. Non è mancato l’imbecille incazzato che si è augurato che su quella nave succeda un incidente e che qualcuno degli africani ci lasci la pelle, così la felicità e l’esuberanza spacciata in questi giorni da Salvini, svanirà come neve al sole. Se i poteri veri, i poteri forti, trovassero questo governo contro i loro interessi, non mancherebbe certo qualche barba finta per far scoppiare a bordo qualcosa di pernicioso. Ma non succederà, non succederà perchè questo governo non è affatto contro i poteri forti, anzi.

Fin qui si sono sempre vantati, lega e 5stelle di non avere tra le loro file approfittatori e inquisiti. Che sforzo, non erano al potere, ma eccoli, appena giunti al potere cominciano subito a trescare, (vedi gli sporchi affari Romani). Ma se si limitassero a questo, beh, siamo abituati a vedere gente che ruba, papaveri ladri. Ma ne faranno di peggio, questa è la mia preoccupazione. Insomma non vedremo camice nere ma verdi, non ci sarà bisogno di tanta violenza perché sarà la TV a spostare e deviare le menti, è più che sufficiente questo elettrodomestico a rincoglionire le masse e portarsele a spasso a beneficio dei papaveri vari.

F.to pagliatano

Collepasso 16/06/2018

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *