L’illegalità fa capolino anche a Collepasso.

imgp4931.JPGimgp4929.JPGimgp4928.JPGimgp4927.JPG

L’insofferenza alle regole e alle leggi ha coinvolto anche le coscienze degli amministratori locali???

Si direbbe di si! Sta di fatto che, a tutt’oggi, 9 marzo, quindi a nove giorni dall’inizio della campagna elettorale, l’Amministrazione Comunale, nulla ha messo in atto per garantire una corretta propaganda elettorale secondo le leggi che la governo.

Gli spazi nei quali andrebbero attaccati i manifesti di propaganda elettorale, non ce n’è neanche uno utilizzato, perché, coloro i quali hanno avuto soldi da spendere in propaganda, hanno pagato al comune l’affissione come se fosse normale propaganda commerciale. Il Comune ha incassato qualche euro e su tutto ha voluto chiudere un occhio? No! Li hanno chiusi tutti e due! Forse questo atteggiamento dell’Amministrazione è dovuto al fatto che la stessa, essendo composta da consiglieri e assessori tutti di fede P.D., e siccome il PD ha usato lo stesso metodo di propaganda illegale come hanno fatto gli altri partiti, ha trovato giusto e opportuno chiudere tutti e due gli occhi. Poi si lamentano che il berlusca e i berlusconcini con i loro atteggiamenti tendono all’illegalità e all’incostituzionalità. E VOI CHE FATE, LI IMITATE???

Firmato: Gino del Tacco

Collepasso 9, 3,2010

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *