IN QUATTRO AI NASTRI DI PARTENZA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2011

 

 IN QUATTRO AI NASTRI DI PARTENZA,

dscn0383.JPG  dscn0382.JPG  dscn0384.JPG  dscn0386.JPG

 il quinto prima o poi arriverà.

            Per ora dobbiamo accontentarci del logo, dello slogan e di due dei quattro volti dei candidati sindaco. Evidentemente le lista sono ancora in progettazione. Mentre il PD è ancora silente. Storicamente la sinistra, quando faceva cose di sinistra, è stata sempre  la prima ai nastri di partenza, ora pare un po’ lenta, mi auguro non diventi pure sbilenca.

“Rinnovamento per Collepasso” è il volto del candidato sindaco Maria Rosa Grasso;

            Collepasso Nuova”, è il volto del candidato sindaco Lucio Russo;

            Progetto nuova Collepasso”, è il logo del candidato sindaco Carlo Marra;

            Alleanza per Collepasso” è il logo del candidato sindaco Paolo Menozzi.

            Curiosità: due su quattro candidati sindaco hanno voluto metterci pure la faccia, come se il nome non fosse già una garanzia. Però, siccome sono sempre i soliti noti le foto sono francamente superflue. Comunque, per la signora passi, ma per il nostro famosissimo e popolarissimo Lucio Russo la foto è francamente superflua, anche se si capisce bene che sono manifesti riciclati. Inoltre c’è da sottolineare che nel logo di Menozzi, mentre sono presenti i richiami al PDL e all’Azzurro Popolare, manca il richiamo al FLI che pure avevano dato per acquisito. Infine, mi auguro, che il DP non proponga un volto ma un programma e una squadra coerente e coesa.

            Ricordo tanti anni fa, quando i partiti si presentavano con un programma coerente con il loro pacchetto di valori contenuti nelle tanto denigrate ideologie, se qualcuno ci metteva anche la faccia si diceva che doveva essere a corto di valori e di programmi. Se poi ci provava qualcuno della sinistra veniva tacciato subito di esibizionista e narciso. Oggi invece la politica sembra non possa fare a meno dell’immagine, probabilmente perché non ha molto altro da offrire.

            A forza di andare alla ricerca del nuovo, tanti politici stralunati hanno finito col farci approdare alle risicate condizioni di  una democrazia a sovranità limitata, Berlusconi docet.

Infine mi auguro, e auguro a tutti gli elettori di Collepasso, che i candidati sappiano risparmiarci tutte le contumelie, gli scontri verbali al calor bianco, di cui alcuni sono diventati maestri, e ci propongano invece un sano confronto sulle cose concrete da realizzare al fine di riportare la nostra Collepasso sullo stesso livello di vivibilità dei paesi a noi vicini. Il che non è cosa da poco, visto che la nostra Collepasso sta  assumendo, un po’ alla volta, tutte le caratteristiche di un insignificante villaggio.

F.to gaetano paglialonga

Collepasso, 8/4/2011

Oggi è stato pubblicato questo comunicato stampa della lista “Progetto Nuovo Collepasso” e per dovere di cronaca lo inserisco.

 immagine00141.jpg

            Collepasso, 9/4/2011

  1. L’impressione è e sembra quasi certa, che l’attuale maggioranza con il grande SINDACO VITO PERRONE ha fallito nella propria azione per aggregare persone nel proprio progetto politico. Diciamo pure che ha perso tanti pezzi importanti della propria maggioranza e tutto questo perchè si riteneva autosufficiente insieme al suo fedele cavaliere Pantaleo.
    Purtroppo indipendentemente dal risultato elettorale questo è da considerare, una maggioranza ha perso in 5 anni oltre la metà dei propri componenti e tutto questo non solo per ragioni politiche ma soprattutto umane, per una mancanza di fiducia e rispetto che è stata palesata un più occasioni. Questa sicuramente lo schiaffo morale a questi “signori” della politica far per TE.

    Reply
  2. Caro “fai per te” devo dissentire da cio’ che pensi e che hai esternato su questo sito!!! L’amministrazione Vito Perrone non ha perso pezzi ma ha soltanto preso atto dell’evoluzione umana anche della politica. Certi elementi, che dapprima hanno giurato fedelta’ ,hanno poi tradito un pensiero e un accordo politico che all’inizio sembrava vincente. Il cavaliere PANTALEO smussando le sue invettive caratteriali e’ , ripeto e’, uno dei pochi e veri POLITICI cullu sangu all’occhi della nostra comunita’: Vedrai , caro Cataninu, che ci sara’ il simbolo, i canditati e il programma …che andra’ solo a migliorare cio’ che e’ stato fatto, nonostante gli attriti e le incomprensioni, da questa Amministrazione di Sinistra (ormai unica a Collepasso e…teniamocela) Grazie Gaetano.

    Reply
  3. Peppino, grazie di che??? in quanto al “cataninu” lo considero un modo amichevole di apostrofarmi se a farlo è un amico, lo trovo antipatico se amico non è. gaetano.

    Reply
  4. Caro peppino, se l’asse portante della amministrazione uscente era il cavaliere, allora si capisce bene perchè molti della maggioranza uscente sono approdati altrove. Ma soprattutto sono anche inutili tutti coloro che cercassero di entrare a fare parte della sua squadra o lista che dir si volgia, o no? ciao peppinucciu

    Reply
  5. c’è più gente di sinistra nella lista di carlo marra:
    Maurizio Malorgio, Ciccardi Antonio, Marta Sindaco, Tonino Gianfreda, De Simone ecc

    Maronna MIA questè il NUOVO PROGETTO.
    Figurate lu vecchiu!!!

    Reply
  6. Gaetano non volevo offenderti con il diminutivo “cataninu” ma e’ cosi’ che in molti e i piu’ ti conoscono. Se poi chi lo fa e’ un Compagno (seguo il tuo sito e ti apprezzo come uomo)…. non ti devi scaldare a priori!!! il Grazie e’ perche’ hai postato il mio messaggio. Per peppinuccio: i SIGNORI/E summenzionati sono approdati in altra lista perche’ hanno tradito il carro tutto e non Pantaleo . Zumpa di qua’ ,zumpa di la’…. per la poltrona che non si fa!!! Ma la gente non e’ stupida: a progetti strani, rinnovamenti celati,novita’che sanno di vecchiume e alle strambate alleanze non ci crede piu’!!! AHHH ,cara vecchia SINISTRA dove sei??? Teniamoci Pantaleo & Co. che di rosso fuoco hanno almeno la passione per il bene della comunita’!!!!

    Reply

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *