GLOBALIZZAZIONE SI! GLOBALIZZAZIONE NO!

GLOBALIZZAZIONE SI! GLOBALIZZAZIONE NO!

GLOBALIZZAZIONE SI! GLOBALIZZAZIONE NO!


Questo è, di fatto, il vero problema. L’altro problema è che questa bandiera sul
globalizzazione è finita nelle mani e a gestirla è, di fatto, il più pazzo avventurista
oltre che maldestro fascista tra tutti gli uomini politici del mondo. Insomma una
giusta politica che doveva finire nell’interesse delle masse è finita nelle mani dei più
maldestri politici mondiali.

PUR ESSENDO UN DEMOCRATICO CONVINTO, Sono finito a dover difendere un
imbecille politico, oltre che niente affatto democratico, il quale cercava di portare
avanti una giusta causa, però, essendo un imbecille a detta di tutti, è finito fuori dal
seminato, allarmando non solo i global men, ma ha finito col mettere fuori gioco
anche coloro che la globalizzazione voleva democraticamente fermarla, o quanto
meno mettergli almeno un museruola per fare il meno male possibile agli ultimi, ai
proletari e a tutti coloro che fanno fatica a mettere insieme il pranzo con la cena…

Tutto ciò doveva avvenire entro, e non oltre la democrazia, dentro e non fuori
dalle Istituzioni democratiche che tanto sangue e sacrificio hanno assorbito per
raggiunger e difendere questa democrazia e sancirne le istituzioni da parte del
popolo che da tutto ciò si aspettava qualche soluzione per vivere dignitosamente.

La democrazia è un tipo di struttura politica che va difesa ogni giorno, ogni ora ogni
minuto perché e, lo sappiamo per esperienza diretta, che di nemici di queste
democrazie c’è ne sono a iosa.

Invece questo orango tango di pseudo politico che ti fa? Lancia i peggiori suoi
accoliti, fascisti, contro una delle massime espressioni Istituzionali in America.
Facendo così la figura del fascista scalmanato e maldestro. Perdendo, così, del tutto
quella parte di popolo che aveva tutto l’interesse a bloccare la globalizzazione. Che
scemo!!!
Insomma dal “proletari di tutto il mondo unitevi”, siamo arrivati, nostro malgrado
a: capitalisti di tutto il mondo unitevi”. Ma hai loro, la palla è finita nelle mani di
coloro che gestiscono i grandi capitali. Insomma non è neanche chiaro questa
corsa quando si fermerà! E se un giorno, forse dirò una fesseria politica, ci faremo
gestire il tutto da qualche extra terrestre?

Questa precisazione per me, era diventata necessaria dopo aver ascoltato politi e
opinionisti, da anni sempre a difendere la globalizzazione e tutte le contumelie
contro i proletari di tutto il mondo. Ovvio però che questo non deve essere né una
lancia spezzata a vantaggio di trump, l’imbecille fascista, né una presa di posizione
a vantaggio di questo fascista del 21esimo secolo. Insomma, l’ex presidente degli
USA, per realizzare una buona politica, ha usato metodi da autentico fascista e
utilizzato la peggiore feccia della società Americana.

Tanto ho voluto aggiungere a quanto prima avevo scritto e che poteva prestarsi a
qualche equivoco.
F.to pagliatano
Collepasso 7/1/2020

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *