FINANZIARIA, OVVERO: L’ENNESIMA STANGATA!

immagine0014-002.jpg immagine0014-003.jpg immagine0014-005.jpg immagine0014-006.jpg

ECCO UNA CARRELLATA DI TIPI SINISTRI:

Nell’ordine: il Ministro Saverio Romano; il deputato PDL Alfonso Papa; il deputato PDL e consigliere politico di Tremonti, Marco Milanese; il generale della Finanza Michele Adinolfi. altri si son dimessi perchè sotto processo, infine l’ex ministro per pochi giorni Di Girolamo, ha già patteggiato la pena per 5 anni di reclusione e 4 milioni da restituire alle casse dello Stato. Tutti scelti liberamente dal kaimano nazionale.

        *****

È una finanziaria iniqua e spudoratamente classista, una finanziaria con la quale si distrugge ulteriormente quel poco di Stato Sociale che era rimasto in piedi dopo tre anni di pessimo Governo Berlusconi. Governo decisamente demenziale e antipopolare. Un Governo in cui l’ambigua provenienza economica del capo ha fatto il pieno di presenze in Parlamento di individui collusi con i più sporchi affari nazionali, dalla P4 fino a esponenti della mafia ben piazzati nel Governo del Paese. Mafia, ladri dai colletti bianchi, generali della finanza, all’unisono con gli evasori fiscali parziali e totali hanno portato alla bancarotta il nostro paese Italia. E a chi stanno chiedendo sacrifici? A chi ha sempre pagato tutto! Mentre i super lestofanti sono stati graziati. Niente si chiede a chi ha accumulato ricchezze fraudolentemente. Tutto si pretende da chi è stato abbondantemente defraudato. È poi da considerare scandaloso l’accanimento contro le famiglie e il disinteresse per i poveri che emerge da questa ennesima stangata, mentre non si è avuto il coraggio di colpire le transazioni finanziarie, né di introdurre una patrimoniale per i più ricchi.

A tutto questo aggiungiamoci gli ulteriori balzelli regionali che consistono in ulteriori aumenti di irpef e introduzione di nuovi ticket sanitari che stanno per arrivarci addosso, e si dice: sono inevitabili per effetto della finanziaria che colpisce anche gli enti locali.

immagine0014-004.jpgclip_image0023.jpgemilio-fede.jpg lele-mora.jpg

                A tutto questo il nostro kaimano governativo, tra orge e “puttanismi” vari, degne di un “depravato” alla massima potenza, spende decine di milioni di euro per farsi organizzare delle serate bunga bunga. Si dirà: son soldi suoi! Balle, son soldi sottratti in mille modi a noi italiani che paghiamo tutto. E per non far sembrare troppo grigio e antipatico il Parlamento, ci ha infilato dentro molte donnine tanto carine, ma ahimè, la politica  è, e rimane, il loro punto debole. Del resto non devono far politica, devono solo obbedire, compiacere e fare da cornice al kaimano. E a noi onesti cittadini ci tocca pagare per tutto, comprese le depravazioni del satrapo nazionale.

F.to gaetano paglialonga

Collepasso, 16/7/2011

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *