FESTA NEL PALAZZO COMUNALE DI COLLEPASSO

FESTA NEL PALAZZO COMUNALE DI COLLEPASSO

 

 dscn1052.JPG  dscn1056.JPG

dscn1034.JPG  dscn1045.JPG

 

Due impiegate lasciano il lavoro e approdano in pensione:

Tina Specchiarelli e Lina Scrimieri.

È sempre un momento particolare della vita quello in cui si molla il lavoro e si accede alla pensione. Qualche lacrimuccia, qualche pensierino cattivo, e tanti auguri di godersi lunghi anni di pensione.

Le “pensionate” sono state molto generose,non hanno fatto mancare tante cose buone da rosicchiare e qualche buon spumante da stappare.

dscn1020.JPG  dscn1046.JPG  dscn1042.JPG

Il sindaco che ringrazia  e augura lunga vita da pensionate, il vice sindaco che riesce a commuovere quasi tutti con un suo intervento. Il loro capoufficio che regala pergamene con tanto di riconoscimenti per il buon lavoro svolto, per la buona collaborazione.

I colleghi, quel giorno, diventano quasi sempre tutti  bravi, buoni. Qualche invidia? magari sì, soprattutto a coloro che per arrivare alla pensione mancano ancori troppi anni. Altri, chissà, forse contenti perché andandosene, magari ci sarà più spazio per loro? Ma questi sono solo mie cattive considerazioni  personali. certo è che l’aria era decisamente di festa.

Di certo, conoscendo la situazione, posso dire che  è l’amministrazione a trovarsi di fronte qualche problema in più. E già, meno personale a disposizione, ed è sempre più difficile coprire i ruoli dei vari uffici. Se si aggiunge il dovere di rispettare il “patto di stabilità”, è chiaro che non può essere assunto nessun altro impiegato. Quindi niente turn-over, perciò più problemi per l’amministrazione!

AGURONI ALLE NEO PENSIONATE

e l’amministrazione se la cavi come meglio può!

F.to gaetano paglialonga

Collepasso, 29/6/2011

 

  1. Ti riconosco onestà intellettuale perchè non parli a differenza dell’altro spazio di comunicazione di collepasso in modo fazioso.

    Reply
  2. Gaetano racconta almeno tu che quando parlano del palazzetto comunale, che sembrava già avviato in campagna elettorale… che la vecchia amministrazione non ha MAI redatto il contratto di inizio lavori.
    Senza contratto non può iniziare nulla. E’ stato solo propaganda.
    Ti ricordi poi di quei fantomatici 70 mila euro da parte di una ditta 20 mila per i campetti 50 mila per la scuola…. DOVE STANNO????

    Reply
  3. PER ANDREA LA TORRE .
    Il tuo commento non è stato approvato perchè offensivo .
    Se vuoi scrivere queste cose evita di frequentare questo blog. e comunque non sai di cosa stai parlando !
    Ivan

    Reply
  4. Auguri zia tina
    ivan

    Reply
  5. X maramao. non ho documentazione che confermi quanto tu
    hai sostenuto, se ce l’hai tu tirala fuori. è bene parlare con cognizioni di causa, avere a disposizione pezze d’appoggio quando si scrive e si firma qualcosa che può essere letto da chiunque. Questa è una regola che non conviene a nessuno TRASGREDIRE. Magari sarà anche come tu dici, però, finchè non salterà fuori una documentazione che lo conferma, chiunque può dirti che stai blaterando. e scusami, ma è così! saluti gaetano

    Reply
  6. Gaetano blaterare significa parlare senza fondamento. Non è il mio caso.
    Tu più di me con le tue conoscenze può accertarti di quello che dico.
    Chiedi semplicemente se il contratto per il palazzetto è stato mai stipulato? Se così non fosse è stata tutta propaganda politica pre-elettorale. Ciò non significa che non si possa fare, ma semplicemente che hanno fatto credere che i lavori erano iniziati ma così in sostanza non era.

    Per la storia dei 70 mila euro uscita il giorno prima delle elezioni si commenta da sola.

    Reply

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *