…e sono tre!

 

 

…e sono tre!

Un “virus” politico,  tipicamente di destra, si aggira nella risicata maggioranza del centro-sinistra. È lo spirito del:

Lei non sa chi sono io!”

Antonio Ciccardi, il terzo, prima nell’ultimo consiglio Comunale, poi martedì 9 sulla Gazzetta, ribadisce quanto il “virus” su detto abbia nuociuto alla sua salute, ed è stato costretto a prendere le distanze nel tentativo di porre in essere una cura appropriata per una necessaria guarigione. Rifondazione comunista, pensando di avere individuato il punto debole del “virus”, tenta di stanarlo, proponendo le sei righe sotto riportate, in una discussione…

6) Con attenzione e interesse abbiamo assistito a tutte le iniziative che l’Amministrazione Comunale ha realizzato in onore di intellettuali, di dirigenti comunali ecc. Per i lavoratori impiegati/e operai/e, ci accontenteremmo che venisse almeno rispettato quanto lo “statuto dei lavoratori”, legge 300/1970, richiede e garantisce. E’ auspicabile che, comportamenti e principi “brunettiani” restino lontani dal nostro agire politico e che si garantiscano corretti rapporti tra amministratori e lavoratori improntati al rispetto delle persone e dei ruoli.

Succede che, appena entrato nel merito del quesito posto, il “virus”, presente nella discussione, esplode in un ulteriore e più fragoroso attacco ai soliti lavoratori, che, a suo dire, sono tutti fannulloni, incapaci, panzoni… Insomma, sproloquia nel miglior stile del mini-ministro Brunetta. Se questo “virus”, insieme al mini-ministro Brunetta, avessero avuto modo di sgobbare con mille euro al mese per qualche anno, siamo certi che avrebbero maturato un concetto più dignitoso dei lavoratori e del lavoro salariale più in generale. Rifondazione comunista non ha struttura e peso specifico tale che gli consenta di realizzare il giusto antibiotico per debellare il suddetto “virus” e, siccome che, per il resto della compagnia, c’è assuefazione, fino a divenire portatrice sana dello stesso “virus”, chiunque si azzardi a parlar male del loro “virus”, volente o nolente viene classificato di destra, pur essendo lo spirito e la sostanza del “virus” tipicamente di estrema destra. Eccolo il tallone d’Achille del centro sinistra, l’infiltrazione del “culturame” della destra sotto mentite spoglie!!!

 

Firmato Gino del Tacco

Collepasso, 10/2/2010

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *