domenica e lunedì tutti a votare

 

RESPONSABILMENTE.

Votare quattro SI ai referendum

è  dovere di ogni cittadino.

 

Ma soprattutto è anche interesse, sia di carattere economico, sia ambientale e quindi di salute, oltre che votare SI contro il privilegio dei papaveri, per sostenere il giusto principio di essere tutti uguali di fronte alla legge.

 referendum-12-13-giugno-2011-logothumbnail1.jpg

Questi sono tre argomenti che dovrebbero stare a cuore a tutti i sinceri democratici, solo chi vive da furbetto e possiede redditi notevoli voterebbe no, oppure non si recherebbe a votare per cercare di non far raggiungere il quorum che è del 50+1%.

 

Coloro che non hanno queste suddette caratteristiche, hanno tutto l’interesse a recarsi a votare e mettere una croce sui quattro SI delle quattro schede.

 

In questo referendum, è opportuno ricordarlo, c’è tutto l’impasto rancido e stantio del berlusconismo: il liberismo selvaggio, l’affarismo, il cinismo politico, leggi “ad personam”, lo stomachevole populismo mediatico ecc.. Spazziamo via tutto questo marciume con quattro SI!

 

F.to gaetano paglialonga

Collepasso 11/6/2011

 

 

  1. Mi sa che siamo arrivati al quorum….

    Reply

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *