comunicato stampa P.R.C.

logo-circolare.jpg

Comunicato Stampa   sul convegno organizzato da AspenAgli organi di informazione 

Ci risiamo, a cinque mesi dal G8 finanziario, Lecce torna ad essere la cornice nella quale banchieri e industriali si riuniscono per elaborare le linee d’intervento che i nostri governi adotteranno nei prossimi mesi e anni.
Naturalmente saranno presenti leader del PD e del PDL che sospenderanno il quotidiano teatrino della politica, fatto di continui litigi sul nulla, e, tra una tartina al caviale e un bicchiere di prosecco, apprenderanno i voleri dei poteri forti.

 Le stesse persone che, in questo fine settimana, studieranno le modalità di uscita dalla crisi, sono quelle che l’hanno provocata, inseguendo il delirante mito del mercato che avrebbe portato ricchezza per tutti; sono le stesse che questa crisi la stanno facendo pagare ai lavoratori, ai pensionati, agli studenti; sono le stesse che si sono inventate la precarietà, le privatizzazioni, l’innalzamento dell’età pensionabile e tutti i provvedimenti che in questi anni hanno tolto ai poveri per dare ai ricchi; sono le stesse che, sole, hanno avuto da guadagnare, e tanto, da tutto questo.
Il partito della Rifondazione Comunista sarà in questa due giorni, come sempre, al fianco di chi paga le disastrose conseguenze delle decisioni di lorsignori e invita i partecipanti del convegno ad uscire dai palazzi di Lecce e a farsi un giro negli uliveti a parlare coi contadini costretti a svendere il loro olio, sacrificato sull’altare del dio mercato, o ad entrare nelle case di qualsiasi pensionato o lavoratore della nostra provincia!
In risposta a tutto questo, promuoviamo una mobilitazione straordinaria di solidarietà agli operai dell’Adelchi(luogo, ormai, simbolo della crisi in provincia di Lecce), in presidio permanente in piazza Pisanelli a Tricase, per domenica mattina alle 10:30 e invitiamo a parteciparvi tutti i cittadini della nostra provincia.

Lecce, 24 Ottobre 2009

   IL SEGRETARIO PPROVINCIALEBoris Tremolizzo                 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *